Menu

WebcamLa nostra pagina Facebook

venerdì 12 ottobre ore 18 presentazione del libro Mare Corto

Venerdì 12 ottobre alle ore 18 alla Triestina della Vela – Pontile Istria, 8 nell’ambito di Lettere di Mare e Barcolana in Città presentazione del libro Mare Corto Coste, isole e persone dell’Adriatico di Matteo Tacconi e Ignacio Maria Coccia, Capponi editore
Dopo essere stata una mostra di successo, esposta a Lettere di Mare 2017, ora Mare Corto è anche un libro. Il giornalista Giovanni Tomasin dialoga con Matteo Tacconi e Ignacio Maria Coccia autori di questo “reportage adriatico”.
Durante l’incontro saranno esposti gli acquarelli Nautical Charts Sketches di Lorenza Fonda. 

LdM è un progetto della Triestina della Vela e dell’Associazione culturale Cizerouno.

 

Giovedì 11 ottobre ore 18 Federico Lenardon Le origini e l'evoluzione delle Passere

LETTERE DI MARE – LE ORIGINE E L’EVOLUZIONE DELLE PASSERE


Giovedì 11 ottobre alle ore 18 alla Triestina della Vela, Pontile Istria, 8

incontro con Federico Lenardon progettista della passera Barcolana 50. Lenardon, maestro d’ascia, progettista e costruttore navale, fin da ragazzo ha sposato la causa delle imbarcazioni tradizionali. E’ stato l’unico allievo ammesso al tavolo di Carlo Sciarrelli, il maestro della progettazione di scafi classici scomparso nel 2006, del quale è diventato memoria storica e prosecutore della sua opera.

Durante l’incontro saranno esposti gli acquarelli Nautical Charts Sketches di Lorenza Fonda. 

LdM è un progetto della Triestina della Vela e dell’Associazione culturale Cizerouno.

 

 

martedì 9 ottobre Stagni e Danelon La leggenda della passera lussiniana

La Passera lussiniana tra storia e leggenda: marinai, carpentieri e campioni olimpici.

La storia e l’evoluzione di questa piccola e leggendaria imbarcazione che da barca da lavoro è diventata una temibile avversaria nei campi di regata. Timonata da semplici marinai e carpentieri e su cui hanno affinato la loro tecnica campioni del calibro di Straulino e Rode. Incontro con Giulio Stagni, storico e autore di volumi sulla storia dello Yachting, e Guglielmo Danelon, esperto velista e cultore delle barche d’epoca. Durante l’incontro saranno esposti gli acquarelli Nautical Charts Sketches di Lorenza Fonda. 

 

Lettere di Mare dal 6 al 14 ottobre in Barcolana in Città

Lettere di Mare propone quest’anno dal 6 al 14 ottobre, nell’ambito di Barcolana in città, un programma di incontri dedicato alla storia e all’evoluzione delle Passere lussiniane. Piccola imbarcazione leggendaria nata come barca da lavoro che negli anni si è distinta nello yachting primeggiando sui campi di regata. Sulla passera si sono fatti le ossa i nostri campioni olimpici Tino Straulino e Nico Rode. Protagonisti degli incontri saranno il progettista e maestro d’ascia Federico Lenardon allievo di Carlo Sciarrelli che quest’anno ha progettato la passera Barolana50, Giulio Stagni disegnatore e autore di libri sulla storia dello yachting e Guglielmo Danelon esperto velista e cultore delle barche d’epoca. LdM ospita nel Cavò di via Rocco,1 la mostra fotografica di Davide Maria Palusa e nella sede della Triestina della Vela Pontile Istria, 8 quella dell’artista Lorenza Fonda. Sarà infine presentato in anteprima il libro Mare Corto un reportage sulle due sponde dell’Adriatico dei giornalisti reporter Matteo Tacconi e Ignacio Maria Coccia. Dialoga con gli autori il giornalista de Il Piccolo Giovanni Tomasin.

LdM è un progetto della Triestina della Vela e dell’Associazione culturale Cizerouno.

Prende forma la nuova Sala Atleti !

In questi giorni sta prendendo forma la nuova Sala Atleti. La ditta sta montando le strutture portanti e possiamo vedere con i nostri occhi il profilo e il disegno definitivo.

La STV con Lettere di Mare protagonista di Barcolana in Città

Tutti i soci sono invitati a partecipare ai numerosi incontri, conferenze e mostre che organizziamo dal 6 al 14 ottobre.

Lettere di Mare propone quest’anno dal 6 al 14 ottobre, nell’ambito di Barcolana in città, un programma di incontri dedicato alla storia e all’evoluzione delle Passere lussiniane. Piccola imbarcazione leggendaria nata come barca da lavoro che negli anni si è distinta nello yachting primeggiando sui campi di regata. Protagonisti degli incontri saranno il maestro d’ascia Federico Lenardon allievo di Carlo Sciarrelli che quest’anno ha progettato la passera Barolana50, il nostro socio Giulio Stagni disegnatore e autore di libri sulla storia dello yachting e Guglielmo Danelon esperto velista e cultore delle barche d’epoca. LdM ospita nel Cavò di via Rocco,1 la mostra fotografica di Davide Maria Palusa e nella sede della Triestina della Vela Pontile Istria, 8 quella dell’artista Lorenza Fonda. Sarà infine presentato in anteprima il libro Mare Corto un reportage sulle due sponde dell’Adriatico dei giornalisti reporter Matteo Tacconi e Ignacio Maria Coccia.

Il Nibbio è la star di uno sceneggiato a Radio RAI

Radio Rai per il Friuli Venezia Giulia

presenta:

BARCOLANE: storie vere e quasi vere

 

Piccola mitologia del Golfo di Trieste

Scritta da Giuliana Stecchina

Regia di Piero Pieri

 

Domeniche 30/9 e 7-14-21/10 ore 09:15

sulle frequenze di Radio1

oppure in streaming audio:

www.sedefvg.rai.it

 

 

In occasione del cinquantenario di Barcolana per 4 domeniche consecutive alle ore 9.15 a partire dal 30 settembre, la Rai regionale dedica uno sceneggiato radiofonico alle storie di mare e di vela.

S’intitola Barcolane il trittico di Giuliana Stecchina affidato alla regia di Piero Pieri, che si propone di restituire in forma di dialogo, alcune suggestioni della grande tradizione marinara che il Golfo di Trieste custodisce.

I titoli dei tre atti unici divisi in quattro appuntamenti in cui ascolteremo storie legate al mare, alle sue tradizioni e ai suoi eroi, sono: Il Nibbio, Amore tra le onde e Venivamo da Santa Croce

Il primo sceneggiato del trittico “Barcolane” di Giuliana Stecchina sarà Il Nibbio, che  la Rai regionale propone diviso in due puntate, le prossime domeniche 30 settembre e 7 ottobre alle ore 9 e 15. Nibbio è il nome della storica passera lussiniana vincitrice di una ventina di Barcolane, portatrice di storie e di aneddoti velici rievocati da tre amici: Piero Barcia suo proprietario e ottimo regatante, Lucetta Giurco, storica “zia” della Società Triestina della Vela e Romolo Gessi, timoniere e direttore di orchestra. La scena si svolge durante una breve gita a vela nel Golfo di Trieste che offre ai tre amici l’occasione di rivivere momenti salienti di gloriose regate e raccontare l’avventurosa storia del Nibbio che si intreccia con quella dei suoi vari proprietari, con gli avvenimenti drammatici di queste terre e di molti eroi del mare. I personaggi reali vengono interpretati da Ariella Reggio, Adriano Giraldi e Francesco Godina in un continuo passaggio tra atmosfere divertenti e drammatiche di episodi realmente accaduti e di altri forse un po’ “mitizzati” nel ricordo. La regia è di Piero Pieri.

In Amore tra le onde - secondo sceneggiato del trittico Barcolane di Giuliana Stecchina interpretato da Paola Bonesi, Elke Burul e Maurizio Zacchigna - assisitiamo ad un dialogo serrato fra due donne. Anna, la più matura, invita Carla, figlia del suo compagno Stefano, imprenditore e velista di successo, a passare un weekend nel faro di S. Giovanni in Pelago proprio il giorno in cui si svolge la Barcolana dell’anno 2000. Le due donne si confidano pensieri e sentimenti in un clima di grande intimità e complicità femminile, mentre rimane sospeso ed inespresso quasi fino alla fine, il motivo della loro assenza a quella regata, mentre Stefano si trova in barca senza di loro. La regia è di Piero Pieri.

In Venivamo da Santa Croce - terzo e ultimo atto unico del trittico Barcolane di Giuliana Stecchina - Ester, anziana maestra di Santa Croce, invita la giornalista Tony a farle visita nel suo pastino affacciato sul vasto panorama del mare. Tra il profumo delle erbe aromatiche, Ester racconta a Tony la storia di tre figli del Carso, i fratelli Pribaz che accomunati dalla stessa passione per il mare, diventano uomini coscienti del valore della natura attraverso l’esperienza di avvenimenti estremi e indimenticabili. A dar vita ai personaggi saranno Maria Grazia Plos, Lucka Pockaj, Daniel Malalan e Franko Korošec. La regia è di Piero Pieri.

 

Il Presidente illustra ai soci l'avanzamento lavori della Sala Atleti

Martedì 18 settembre il Presidente Marco Penso ha illustrato ai soci lo stato di avanzamento dei lavori della Sala Atleti, che procede come da cronoprogramma nonostante alcuni inconvenienti dovuti alle infiltrazioni sopravvenute a causa degli episodi di forte maltempo nei mesi di luglio e agosto. A breve, e rispettando la tempistica, verranno posate le travi si sostegno e infine gli infissi, che sono stati prelavorati fuori sede. Il Presidente ha comunicato che dopo 20 anni verrà sostituita anche la ringhiera con una in acciaio inox uniformandola a quelle delle Canottiere. Il tesoriere Kucich ha illustrato il piano economico e ha annunciato che per far fronte a questi ulteriori lavori non verranno chiesti nuovi contributi ai soci, ma verrà esteso il mutuo così come autorizzato dai soci nel corso dell'assemblea nella quale sono stati autorizzati i lavori della Sala Atleti. Dopo le risposte puntuali alle varie domande dei soci è stato fatto un sopralluogo per illustrare a tutti gli intervenuti lo stato dell'arte.

 

Ferragosto in musica alla STV

Ferragustando...insieme con tanta musica live con Daniele e Antonella. Goloso buffet (25 euro bevande escluse). Prenotazioni al ristorante tel.040 305999

Le storiche Passere della STV...

La storia degli eleganti “legni” della STV, che è poi la storia del nostro mare, inizia dalle sue storiche Passere. Qui raccontiamo del Nibbio di Piero Barcia e Susan Joy di Lucetta Giurco. 

Il Nibbio viene progettato dal piranese Francesco Bucovaz e costruito nell’omonimo cantiere in Androna Santa Eufemia a Trieste. Dal giorno del suo varo nel ’21 ha cambiato nomi e armo. Nasce Darling, armato a lugger, nel ’33 cambia proprietario e nome diventando Furia e si trasforma ancora. Viene costruita una tuga, l’albero originario viene sostituito con un più snello marconi appartenuto a una iole adriatica, su cui si arma una randa bermudiana. Nel 1946 diventa Nibbio al comando di Brunetto Rossetti e si dimostra capace di velocità spettacolari diventando la barca da battere nella sua classe. Ha partecipato a tutte le edizioni della Barcolana fin dalla prima edizione.

Le passere lussiniane tra storia e leggenda

Il nostro socio Giulio Stagni ha raccolto alcuni contributi sulla storia delle Passere tratti dai lavori di Artù Chiggiato e Riccardo Pergolis.

 

Da un articolo apparso su Vela e Motore il 1953. Autore ing. Artù Chiggiato(*)

… “Difficile costruire una vera storia delle passere lussiniane. Forse fu un naturale sviluppo delle imbarcazioni di bordo, i “long boats” o i “gig boats” dei “clippers” del periodo aureo della vela, periodo che fece la fortuna di Lussino dove nel volgere di tre generazioni vennero costruiti ben 366 velieri.

11 luglio Teatro a Leggio con i Diari di Bordo di Carl Weyprecht

Mercoledì 11 luglio alle ore 18.30 vi invitiamo alla lettura a leggio dai diari di bordo di Carl Weyprecht:"VIAGGIO AI CONFINI DEL MONDOTRIESTINI, ISTRIANI, FIUMANI E DALMATI ALLA CONQUISTA DELL’ARTICO". Leggono Tiziana Bertoli, Maria Irene Cimmino, Franco Petracco, Andrea Salvo

Prolusione di Enrico Mazzoli, autore del libro "Carl Weyprecht" - Luglio Editore, Trieste

Lo spettacolo è organizzato in collaborazione con l'Associazione culturale irReale-NarrativaKm0

 

 

 

 

 

Twitter

Lunedì 4 marzo ore 18 alla #STV #OmeroAntonutti legge brani di #PietroNeglie @il_piccolo @abollis @DiscoverTrieste https://t.co/hUjo2N7kpt
RT @giornalevela: VIDEO Andrea Fanfani racconta la sua "lunga rotta" https://t.co/zgaGwcmZW5 https://t.co/gQpa2dFmoI
https://t.co/jWSSwCUxEs
RT @TriesteFilmFest: #TSFF30 oggi su @repubblica Paolo Rumiz, Piero Tassinari e Moya in #AllaRicercadiEuropa di Alessandro Scillitani @ST…
ALLA RICERCA DI EUROPA https://t.co/ThOMOKlY1E
Permetto l'uso dei cookie per una fruizione completa di questo sito.