Menu

WebcamLa nostra pagina Facebook

Tappe fondamentali

1920-1930
 
20 marzo 1923: al Caffé Tommaseo di Trieste si riuniscono Domenico Brencich, Enrico De Grandi, Carlo Giraldi, Carlo Liubich, Edmondo Lokner, Mario Lucas, Giorgio Mazzucato, Evaldo Perdan e Giorgio Sanzin, i quali decidono (accogliendo così un'idea del Sanzin) di costituire la nuova società. Presidente pro-tempore Giorgio Mazzucato. Brazzera
25 aprile 1923: La Prefettura a seguito dell'istanza presentata il 3 aprile autorizza con prot. 2457 la fondazione della Società Filonautica Triestina.
25 aprile 1923: Viene "interamente versato il capitale sociale ammontante a lire 14"
2 luglio 1923: Costituzione ufficiale della società "Filonautica Triestina"; presidente Sergio Pontoni. Scelta del guidone sociale, tuttora invariato: azzurro, crociato in bianco e con una stella pure bianca; ideatore del bozzetto Mario Lucas.
14 dicembre 1923: Si decide l'acquisto, per 5 mila lire, della prima sede sociale, una vecchia "brazzera". (La "brazzera" viene venduta nel marzo del 1926 per lire 4.700). 
Novembre 1925: Acquisto della sede galleggiante (lire 50 mila) dall'Adriaco.
16 febbraio 1931: La Società cambia denominazione e diventa Società Triestina della Vela.
 
 
1940-1950
 
1946: affiliazione all'USVI, poi diventata FIV La STV, tra le prime società in Italia, inizia ad organizzare i corsi della scuola vela per giovani. 
1953: Completamento della costruzione del Pontile Istria sul quale originariamente si pensava, per ragioni economiche, di collocare le case galleggianti.
sede31 agosto 1953: Alla Società é riconosciuta la personalità giuridica con Decreto della Prefettura di Trieste Div.- III n. 3183/19580
1954: Ha inizio la costruzione dell'attuale sede in muratura.
1955: Prima edizione disputata nella Baia di Sistiana delle regate internazionali Coppa Barbanera ed Olandese Volante per Snipe e FD.
22 gennaio 1956: Inaugurazione della nuova sede sul Pontile Istria (le altre tre sedi sono della Canottieri Adria, alla radice del pontile, della Canottieri Trieste e della Ginnastica Triestina).
1956: Prematura scomparsa del presidente Pupis nel corso di una crociera in Dalmazia. Grandi turbamenti all'interno della STV e di serie preoccupazioni per i dirigenti ed i soci.
1957: Inizia un periodo molto positivo per la STV sia nello sport con il potenziamento delle regate internazionali e la partecipazione alle maggiori manifestazioni europee, sia nella vita sociale con notevole incremento del numero di soci e imbarcazioni.
7 aprile 1959: La STV acquista una scialuppa di salvataggio in ferro di 7,30 metri di lunghezza. Sarà il primo mezzo di assistenza in mare da usare anche come barca comitato. Le imbarcazioni della STV crescono di dimensione ed iniziano a partecipare attivamente alle regate d'altura in Adriatico conseguendo importanti vittorie.
 
 
1960
 
1960: Per la prima volta un socio STV viene eletto Segretario Nazionale di classe internazionale.
1961: Per la prima volta un socio della STV entra a far parte della dirigenza federale si tratta del nostro Presidente prof. Marsilio Vidulich nominato membro della Commissione Sportiva dell'USVI.festeggiamenti 1960
8 novembre 1962: La STV viene autorizzatadal Ministero della Marina Mercantile, con decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, a rilasciare ai propri soci "abilitazioni al comando ed alla condotta di navi da diporto".
1963: La Capitaneria di Porto concede alla STV di allargare lo specchio d'acqua.
1963: Si festeggia il quarantennale della fondazione con la pubblicazione del primo libro storico celebrativo della STV. 
1966: Viene acquistata la seconda barca assistenza, il "MAU CIAU" , costruita dal mitico D'Isiot.
1967: La STV, per la prima volta, conquista due titoli nazionali assoluti nello stesso anno nelle classi FD e Snipe.
1967: Viene assegnata alla Società la Targa CONI al Merito Sportivo 1970: Viene assegnata alla Società la Targa CONI al Merito Sportivo
 
 
 1970
 
1971: Viene assegnata alla Società la Targa CONI al Merito Sportivo
8 dicembre 1973: Ha luogo nella sede sociale la cerimonia celebrativa del 50° anniversario della fondazione della società. Viene edito il secondo libro sulla storia della vita sociale, più precisamente i 1970volumi sono due, uno è personale del socio Sarè.
21 dicembre 1976: L'Assemblea delibera, su proposta del Presidente Onorario Marsilio Vidulich, che tutti i soci debbono obbligatoriamente essere tesserati FIV.
1976: Roberto Vencato e Roberto Sponza pluricampioni della classe 470 sono i primi atleti della STV a partecipare alle olimpiadi. Si aggiudicano anche una vittoria di giornata. 
9 novembre 1978: L'Assemblea delibera l'alienazione dell'imbarcazione sociale "MAU CIAU".
26 ottobre 1979: Viene convocata un'Assemblea per discutere il progetto per la costruzione di pontili d'ormeggio.
 
 
1980
 
11 marzo 1980: Viene presentato il progetto economico ed il piano finanziario per la costruzione dei pontili.
4 luglio 1981: Inaugurazione dei pontili realizzati in tempi record.
1982: Viene assegnata alla Società la Stella d'Argento al Merito Sportivo
1982: La STV organizza uno dei primi match races di preparazione alla prima partecipazione italiana alla Coppa America edizione 19801983. Tra i convocati Fabio Apollonio ed Enzo Distefano soci della STV.
1983: Alla STV arrivano i primi titoli mondiali per merito del socio Daniele Degrassi vincitore della Three Quarter Ton Cup e della One Ton Cup.
17 giugno 1987: Inaugurazione della soletta a prolungamento del pontile Istria e destinata ad alaggio imbarcazioni.
1988: Franco Cittar partecipa come riserva alle olimpiadi di Seul.
1988-1994: E' sempre più sentita la necessità di un profondo restauro della sede sociale. Nel periodo vengono presentati due progetti che hanno avuto il merito di stimolare l'nteresse dei soci
1989: Daniele Degrassi è il primo socio STV a doppiare Capo Horn.
1989: La STV partecipa con un equipaggio formato solo da propri soci al 1° Giro d'Italia a vela ed organizza l'arrivo e la tappa finale a Trieste.
 
 
1990
 
1996: Emanuela Sossi quale prodiera di Federica Salvà rappresenta l'Italia e la STV alle olimpiadi di Savannah regatando nella classe 470. 
199027 giugno 1996: L'Assemblea straordinaria dei soci decide la ristruttuazione della sede sociale secondo il progetto dell'arch. Umberto Wetzl.
Settembre 1997: Posa di un nuovo pontile galleggiante, per circa metri 70, dalla soletta verso il centro Sacchetta.
13 dicembre 1998: L'Assemblea dei soci vara gli atti esecutivi relativi alla ristrutturazione della sede per una somma complessiva di 1 miliardo e 500 milioni di lire.
1999: Viene assegnata alla Società la Stella d'Oro al Merito Sportivo
 
 
2000
 
2000: Anno storico per la STV: Marco e Lorenzo Bodini nella classe Tornado ed Emanuela Sossi come prodiera di Federica Salvà nella classe 470 partecipano alle Olimpiadi di Sidney. 
settembre 2000: La STV organizza il Campionato Mondiale Femminile Snipe ed in tale occasione viene inaugurata la sede sociale anni 2000completamente rinnovata.
2002: Viene deliberato di destinare un locale, individuato al pianoterra della sede sociale, ad uso di palestra dotata di attrezzi adeguati alla preparazione atletica dei velisti.
2003: Lo spazio acqua aumenta ulteriormente con la posa in opera di altri due elementi di pontili galleggianti.
2003-2004: Rifacimento delle rive e conseguente perdita dell'area demaniale a terra e dei container dedicati all'attività agonistica. In sostituzione vengono realizzate delle zattere, degli scivoli e dei gazebo all'interno degli spazi già in concessione.

 

Altro in questa categoria: Albo d'Oro »

Twitter

Marinaresca veleggiata dal Bacino San Giusto 25agosto 20.30 spettacolo da non perdere @abollis @DiscoverTrieste… https://t.co/hYIYmzZnet
Bellissimo ! https://t.co/zdSWW0nuh8
21giugno h18.30 alla STV presentazione biografia di Arrigo Petronio maestro d'ascia Edizioni Luglio @abollis @il_piccolo @DiscoverTrieste
Giulia Cescutti ha vinto il campionato femminile nazionale classe Europa...Brava Giulia !
RT @DiscoverTrieste: A Muggia oggi si presenta il mondiale di vela @ORCWorlds2017: 19 nazioni si batteranno nel golfo di #Trieste dal 30 gi…
Permetto l'uso dei cookie per una fruizione completa di questo sito.